Pittura in viaggio..

Il mio lavoro mi porta spesso fuori casa per più di qualche giorno e, per non rinunciare al piacere della pittura, occorre essere sempre pronti.
Negli anni ho adottato diverse soluzioni per portare con me il necessario per dipingere ed ultimamente, approfittando di un ordine alla Feldherr, ho fatto un nuovo upgrade (quasi una rivoluzione) alla borsa per la pittura:

 

 

 

Bassa Intensità – WWII

Bassaintensita000

Bassa intensità è un regolamento skirmish con ambientazione moderna, scritto da Leonardo Tacconi in collaborazione con i suoi colleghi della A.R.S.M “Pio Sacco” di Roma.

Antonio e Paolo l’hanno rispolverato recentemente per fare rapide partite con pochi pezzi, puntando sulla sua versatilità per poterlo adattare a diverse ambientazioni.

La settimana scorsa ho avuto modo di testarlo anche io in una partita a tre con ambientazione Seconda Guerra Mondiale: Tedeschi (Antonio) vs Americani (Paolo)/Inglesi (Luca).

Bassaintensita002

Eccoli là, aggiriamoli!!!

Bassaintensita003

Gli inglesi assalto i tedeschi nascosti nel rudere

Gli americani stanno a guardare

Gli americani stanno a guardare

 

Sono successe molte cose…

Dopo un’assenza lunga quasi un anno, torno a scrivere su questo blog.

Fortunatamente la mia vita da wargamer é molto piú attiva di quello che può sembrare dal blog, e di cose in questo anno ne sono successe parecchie, ed anche i prossimi due mesi presentano prospettive interessanti.

Eravamo rimasti a Marzo con il torneo di Blood Bowl a Foligno, e con l’idea che é giá ora di organizzarsi per la nuova edizione del torneo, vediamo cosa é successo dopo…

Per rimanere in tema Blood Bowl, é partita ed ormai sta per terminare la “Lega VI” con doppio girone e otto giocatori in totale, purtroppo l’estate come sempre ci ha “addormentato” ma spero di riuscire a far terminare tutte le partite (con una buona dose di frustate).

Cambiando regolamento, finalmente sono riuscito a iniziare a giocare ad Infinity. L’uscita della terza edizione del regolamento ha visto un piccolo gruppo di giocatori del negozio qui a Terni radunarsi intorno a questo gioco con buoni risultati.

Sono giá stati organizzati tornei e giornate di gioco, dipinte miniature e fatti proseliti, non male in pochi mesi. Ma la bella notizia é che l’entusiasmo intorno al gioco non sembra diminuire, molto bene!!!

Personalmente ho iniziato con la Steel Phalanx Aleph, presi molti pezzi ed iniziato a provare a pitturare qualcosa. Ho partecipato ai primi due tornei qui da noi e spero che l’interesse si mantenga vivo perché il gioco merita e molto.

Sul fronte regolamenti alternativi e insperati, sono riuscito a giocare anche un navale seconda guerra mondiale con il regolamento “Naval War” di Riccardo Affianti, regolamento che nella sua semplicitá ci ha regalato qualche piacevole serata oltre a permettermi di pitturare la flotta americana che riposava da qualche anno nel cassetto dei progetti “da realizzare prima o poi”.

In ottica futura invece spero di riuscire a coinvolgere qualcuno con Malifaux, la cui ambientazione (e relative miniature) è estremamente integrante, inoltre è in uscita il regolamento in italiano, cosa che aiuta sempre con i nuovi giocatori.

L’altra idea per questa fine di anno è il gioco di miniature di Batman, anche qui pezzi di una bellezza spiazzante e con l’ambientazione che ci riporta a tanti anni fa….

Fulginium Bowl 8

1799036_723942177624082_592216360_o

Finalmente sono riuscito a partecipare a questo fantastico torneo di Blood Bowl!!!

Il torneo richiama giocatori da tutta Italia, anche per la fama di “Torneo dove se magna” con la cena del sabato a farla da padrone.

Scelgo di portate la squadra di Ogre “Progetto IBICF” in ottica coppa del mondo, per iniziare a giocarli seriamente e cercare di capire come “farli girare”.

Il roster a 1000K mi limita, ma le molte skill a disposizione mi permettono di predisporre la linea di bestioni al meglio.

Normalmente chi porta questa razza punta alla vittoria del premio “Most Casualties”, mentre io preferisco puntare al gioco cercando di non perdere tutte le partite.

Gli obiettivi del torneo erano quindi:

a. Cercare di capire come si gioca con una squadra di Ogre

b. Fare esperienza sulla gestione delle skill

c. Non arrivare ultimo

Il roster si compone di 5 Ogre, 11 Snotling, 1 Reroll e +1FF

Come skill invece distribuisco:

1a partita:

Ogre 1: Strong Arm

Ogre 2 e 3: Block

Ogre 4: Breack Tackle

Snot 1: Leader

4a partita:

Ogre 5: Breack Tackle

Snot 2: Sure Hand

6a partita:

Snot 3: Sprint

 

Con mia sopresa scopro che siamo in quattro i giocatori di Ogre di cui due picchiatori e due, me compreso, con un roster più equilibrato.

Dopo sette partite divertenti, con simpatici avversari, ed in un clima disteso ed estremamente gradevole, chiudo il torneo con due vittorie e cinque sconfitte centrando tutti gli obiettivi.

Ecco il resoconto delle partite:

1a Samurai87 (Lizard) TD: 1-2 Cas: 2-2

2a Fudo (Chaos Pact) TD: 1-4 Cas: 2-5

3a Vilas (Skaven) TD: 1-5 Cas: 7-1

4a Topomuschiato (Ogre) TD: 2-0 Cas: 4-4

5a Gaspez (Goblin) TD: 1-0 Cas: 1-1

6a Faccko (Goblin) TD: 0-1 Cas: 1-3

7a Gerbido (Halfling) TD: 1-2 Cas: 1-3

 

Chiudo 41mo su 44 giocatori e secondo tra i giocatori di Ogre.

Purtroppo non ho scattato foto, ma il torneo ha una pagina Facebook dove potete vedere i premi e qualche foto delle due giornate:

Fulginium Bowl – Il Torneo di Blood Bowl di Foligno

Fighitin’ Fungi

Il crowfounding è sicuramente uno degli aspetti “social” più interessanti del web in questo momento ed i produttori di miniature si lanciano sempre più spesso in queste operazioni.

Anche i nostri amici della Ganesha Games hanno da poco lanciato la loro campagna Fighitin’ Fungi su Kickstarter.

Fighitin' Fungi

Ganesha Games on Kickstarter

Il progetto è stato finanziato in poche ore, ma se conoscete il metodo sapete che più fondi si ottengono più il progetto cresce nei contenuti… dateci uno sguardo!!!

2015: Primo articolo…

Il 2015 è appena iniziato e già si presenta come un anno interessante!

Iniziamo con un piccolo restyling del blog, è solo un piccolo inizio e c’è ancora tanto da fare, ma almeno ho iniziato.

L’altra novità è che abbiamo ufficialmente dato il via all’operazione “NAF World Cup 2515” che prevede il riuscire a mettere in piedi una squadra di Blood Bowl per il mondiale che si giocherà a Novembre a Lucca. Per il momento punto a organizzare una squadra da Terni, eventualmente come “Piano B” debbo trovare una squadra che abbia bisogno di un giocatore!!!

L’altra novità è rappresentata dal regolamento giocato per le prime partite dell’anno: Warhammer 40.000 Kill Team

Spero si affianchi regolarmente al Blood Bowl, mentre debbo ancora trovare il tempo per giocare a Warzone e Infinity

Sul fronte modellistico, la pittura del team di Vampiri di Blood Bowl procede regolarmente, mentre dovrò decidere quale razza portare al mondiale per sistemarne i pezzi (o pitturarli da zero). Attualmente sono indeciso tra un team “competitivo” o un team “da passeggio”, molto dipenderà dalla squadra  con cui parteciperò al torneo.

L’ultima nota è per il DBA, è uscito il nuovo regolamento 3.0, che promette veramente bene ed ha risvegliato l’interesse nel campionato italiano, oltre a rileggerlo e fare qualche altra partita di prova “in solitario”, dovrò rimettere mano agli eserciti per adeguare le liste e trovare qualche compagno per fare qualche partita vera.

Torneo di DBA

Il 16 Novembre si è tenuta a Terni, presso ‘La Tana’, l’ultima tappa del campionato italiano di DBA 2014.

E’ stata l’occasione per tornare a giocare a DBA, probabilmente per l’ultima volta con questa edizione, e per rivedere i cari amici di sempre.

Il torneo è stato vinto da Alessandro S. della Compagnia della Chimera di Arezzo che si è anche laureato Campione Italiano 2014:

Campione Italiano DBA 2014

Campione Italiano DBA 2014

La mia scarsa frequentazione del regolamento negli ultimi mesi mi ha relegato ad un misero ottavo posto con una sola vittoria e tre sconfitte, prometto maggior impegno con la nuova edizione del regolamento… giuro!!! 🙂

Per maggiori informazioni sul torneo, il circuito nazionale e le attività del DBA in Italia, come al solito Vi rimando al sito

Ecco la classifica completa del torneo, seguita da una galleria dei premiati:
1. Alessandro S. – Compagnia della Chimera
2. Antonino D.B. – Le Grenadier
3. Filippo S. – Falchi del Mugello
4. Massimo M. – Legio Palatina
5. Diego C. – Legio Palatina
6. Simone F. – Compagnia della Chimera
7. Carlo B. – Associazione Ludica Ternana
8. Luca C. – Associazione Ludica Ternana
9. Federico B. – Le Grenadier
10. Marco G. – Compagnia della Chimera

Marco G. - Ultimo Classificato

Marco G. – Ultimo Classificato

Filippo S. - Terzo classificato

Filippo S. – Terzo classificato

Antonino D.B. - Secondo Classificato

Antonino D.B. – Secondo Classificato

Alessandro S. - Primo Classificato

Alessandro S. – Primo Classificato

Compagnia della Chimera - Premio Squadra

Compagnia della Chimera – Premio Squadra

Il Mercatino del Wargamer

Alla fine mi sono deciso ed ho messo in linea un mercatino!!!

Anche se sul sito era già presente un mercatino “personale” ne ho aggiunto uno che può essere sfruttato da tutti per inserire i propri annunci.

Non è necessario registrarsi, è sufficiente scrivere l’annuncio, eventualmente aggiungere foto e poi attendere che qualcuno risponda.

L’idea è di realizzare una bacheca da utilizzare non solo per vendere miniature ma anche per la ricerca o l’offerta di servizi legati al nostro hobby e, perché no, anche per la ricerca di avversari o club dove giocare ed incontrare altri appassionati.

Se riscuoterà il successo che spero, provvederò a passarlo su di uno spazio più adeguato, per ora vediamo che risposta avrà.

Ecco il link e la relativa pagina Facebook

Tanti, troppi progetti!!!

Ieri sera mi sono dilettato nel fare il punto della situazione sui progetti in corso di realizzazione.

Il quadro è entusiasmante ma dare delle priorità non è facile, facciamo il punto:

BloodBowl

Continua ad essere il mio gioco preferito negli ultimi mesi quindi i progetti abbondano…

  • Le Kaprette di Montemale – Caos: La squadra è pressoché ultimata, manca una ritoccata ai pezzi ed alle basette
  • Le Beate mazzolatrici – Amazzoni/Umani: La squadra è al completo, accessori compresi, ma la pittura è in standby anche se è stata iniziata ed un modello completato come guida
  • Black Ice – Norse: Tutto il progetto si è arenato allo schema di pittura, un vero problema…
  • Inoltre ho aderito a questo progetto perché una squadra di vampiri ha comunque il suo fascino!!!

Secrets Of Third Reich

Il gioco si è un po’ arenato, ma solo per il poco tempo a disposizione. Comunque di pezzi da dipingere ce ne sono ancora tanti, ma ogni tanto metto mano ad uno o due inglesi… prima o poi finiranno!!!

Warhammer 40.000

E’ tanto tempo che non gioco e sta per uscire anche la “nuova” edizione, spero di trovare la voglia di rimettere mano alla pittura delle Furie Bianche. In realtà la vedo dura visto che è prevista l’uscita del codex Orki per l’estate. Se dovesse tornare interesse per il gioco, i pelleverde saranno sicuramente la prima scelta!!!

Space Hulk House Rules (SHHR)

Debbo ultimare un orko con il Kannone e poi la squadretta è terminata, certo poi ci sarebbe da finire la squadra di Escher che è lì sul ripiano da parecchio… non dispero!!!

Infinity

Ho preso una squadra di Aleph per provare a dipingere, le miniature mi piacciono ed il regolamento pure, purtroppo qui è poco giocato… ma al limite userò la squadra per SHHR!!!

BattleFleet Gothic

Ecco la new entry!!!

Abbiamo riesumato questo gioco e fatto una partita di prova con le mie due flotte di Space Marine e Dark Eldar per riprendere confidenza con il regolamento.

Intanto siamo in attesa di un pacco di miniature del gioco “Firestorm Amrada” da utilizzare con questo regolamento.

 

Tutto qui, neanche tanto vero? 🙂

Il tempo passa…

Antonio_GW

Quando ho iniziato la mia avventura nel mondo dei wargames le cose erano molto più complicate di oggi. Comprare le miniature era un problema, nei negozi locali arrivava poco e non c’era scelta, c’erano i primi pionieri dell’importazione ma erano ancora pochi e poco organizzati, e internet era una risorsa che non prevedeva ancora gli online shop attuali.

L’unica vera occasione per fare il pieno di miniature, regolamenti ed informazioni erano le fiere. Ma ce ne erano poche ed erano difficili da raggiungere.

Poi capitava che qualcuno, durante una vacanza oltre manica, riuscisse a convincere la fidanzata/moglie/accompagnatori vari a fare una sosta in un negozio di soldatini!!!

La foto qui sopra ci racconta una di queste storie, dove la Games Workshop rappresentava ancora il centro dei nostri sogni di wargamer ed entrare in un negozio per fare shopping poteva capitarti solo in vacanza ad Edimburgo!!!

Questa foto di Antonio davanti al negozio di Edimburgo è stata esposta in bacheca nella vecchia sede della nostra associazione (insiema ad altre che non sono riuscito ancora a trovare) ed ha riportato alla luce un pezzo, sempre bello da ricordare, della mia vita di wargamer.